In attesa dell’edificazione del secondo piano fuori terra dell’edificio principale del Centre Solagnon, si è resa improrogabile la copertu...


In attesa dell’edificazione del secondo piano fuori terra dell’edificio principale del Centre Solagnon, si è resa improrogabile la copertura della struttura con un tetto spiovente che la ripari dalle piogge e la preservi dalle infiltrazioni.
La copertura realizzata potrà essere all’occorrenza smontata e riposizionata dopo l’edificazione del secondo piano.
In attesa dell’edificazione del secondo piano, per far fronte al previsto incremento del numero degli allievi del Centre Solagnon è stata inoltre avviata la realizzazione di un fabbricato attiguo al locale magazzino da adibire ad aula di lezione aggiuntiva.
Immagini delle realizzazioni sono disponibili in PROGETTO-AVANZAMENTO.

Secondo indicazioni del personale ispettivo del Ministero del Commercio del Togo, è stato realizzato e attrezzato un apposito fabbricato a...


Secondo indicazioni del personale ispettivo del Ministero del Commercio del Togo, è stato realizzato e attrezzato un apposito fabbricato attiguo all’edificio principale del Centre Solagnon a servizio del laboratorio di produzione alimentare.
La struttura è adibita a locale di stoccaggio e ambiente di primo trattamento delle materie prime alimentari.
Secondo indicazioni ministeriali, inoltre, sono stati effettuati interventi migliorativi del locale magazzino.
Immagini della struttura sono disponibili in PROGETTO-AVANZAMENTO.

Dopo la missione di Nadia Rossetti e Matteo La Piana, il laboratorio di produzione alimentare ha proseguito le attività didattiche e forma...


Dopo la missione di Nadia Rossetti e Matteo La Piana, il laboratorio di produzione alimentare ha proseguito le attività didattiche e formative di trattamento, confezionamento e etichettatura.
Sono stati acquistati e lavorati quantitativi di ananas per la produzione di succhi.
Don Leon ha inoltre stretto contatti con una cooperativa di agricoltori che coltivano il pomodoro in vista della prossima raccolta e degli acquisti da parte del Centre Solagnon.
Don Leon ha potuto nuovamente utilizzare per i propri spostamenti la Fiat Panda del Centre Solagnon, riparata nel frattempo con l’impiego dei ricambi portati con sé dai soci Rossetti-La Piana e Allemano-Durio.
Immagini delle attività sono disponibili in  PROGETTO-AVANZAMENTO.

Alcuni macchinari per falegnameria non impiegati nelle attività didattiche e produttive sono stati manutenuti, riverniciati, protetti con co...

Alcuni macchinari per falegnameria non impiegati nelle attività didattiche e produttive sono stati manutenuti, riverniciati, protetti con coperture e messi in esercizio in una struttura del Centre Solagnon  appositamente edificata sul retro dell’edificio a disposizione degli artigiani locali.  


Immagini dei macchinari sono disponibili in PROGETTO-AVANZAMENTO.
.

Si è svolta con profitto tra il 29 dicembre  2016 e l’11 gennaio 2017 la missione a Agbodrafo di due gruppi di responsabili, membri e soste...

Si è svolta con profitto tra il 29 dicembre  2016 e l’11 gennaio 2017 la missione a Agbodrafo di due gruppi di responsabili, membri e sostenitori dell’Associazione Solagnon Togo Onlus per collaborare allo sviluppo delle attività del Centre Solagnon.
Un gruppo - partito dall’Italia il 29 dicembre e rientrato il 6 gennaio - era composto da Maria Letizia Durio e Rodolfo Allemano con la loro figlia Caterina e da Francesco Calvo. L’altro gruppo - partito anch’esso il 29 dicembre e rientrato in Italia l’11 gennaio - era composto da Nadia Rossetti, Matteo La Piana, Nadia Carone e Pietro Castiglione.
Il gruppo Durio-Allemano si è dedicato alle attività della falegnameria del Centre Solagnon: Rodolfo Allemano - imprenditore e artigiano del settore - in particolare ha tenuto una serie di stage su utilizzo dei macchinari, tecniche di lavorazione e modelli costruttivi cui hanno partecipato con vivo interesse, oltre agli insegnanti e agli allievi del Centro, anche parecchi artigiani locali.
Il gruppo Rossetti-La Piana si è dedicato invece alle attività del laboratorio di produzione alimentare: Nadia Rossetti e Matteo La Piana - imprenditori del settore titolari di Cerealterra - in particolare hanno contribuito alla formazione del personale responsabile dell’attività, hanno verificato e messo a punto l’allestimento dei locali e la dotazione delle attrezzature e hanno effettuato insieme a responsabili e allievi una serie di cicli di trasformazione verificando materie prime, fasi lavorative e prodotti finali.
Al termine della missione, i responsabili e membri dell’Associazione hanno puntualizzato la situazione delle attività con il responsabile del Centre Solagnon don Koffi-Leon Anani, analizzando criticità e individuando rimedi e direttive di sviluppo delle attività di entrambi i settori.
La numerosa missione ha anche consentito di trasportare con il bagaglio aereo e consegnare a don Leon materiale  vario necessario alle attività del Centro.
Il socio Francesco Calvo, medico specializzando, ha ulteriormente valorizzato la propria partecipazione portando a Agbodrafo medicinali e materiale sanitario e prestando la propria opera anche presso il locale ambulatorio.
Durante la loro permanenza in Togo, i partecipanti alla missione accompagnati da don Leon hanno fatto visita al Vescovo di Aného Monsignor Isaac-Jogues K.A. Gaglo il quale, raccogliendo il loro invito, ha quindi visitato a propria volta il Centro così verificandone anche personalmente le attività.
Ha contribuito al profitto della missione lo spirito autenticamente collaborativo dimostrato dal personale del Centre Solagnon e da tutta la comunità di Agbodrafo.
Immagini della missione sono disponibili in  PROGETTO-AVANZAMENTO.
 
Associazione Solagnon Togo Onlus - Sede legale corso Galileo Ferraris 94 - 10129 Torino (Italia)
segreteria@solagnon.org - Codice Fiscale 97745790010
Iscrizione Anagrafe Onlus Agenzia Entrate Direzione Regionale Piemonte - Privacy